Alzi la mano chi non vede l’ora di fare questa domanda, o meglio ancora sentirsela rivolgere, almeno un paio di volte al mese (come minimo) così da poter soddisfare la propria voglia del principe dei piatti della cucina giapponese, almeno per noi occidentali ormai piacevolmente avvezzi e abituati alle deliziose e colorate composizioni a base di riso accompagnate da da pesce crudo (rigorosamente abbattuto), verdure, alghe nori, uova di pesce eccetera.

Un’illustratrice giapponese, dopo aver seguito il suggerimento di un amico, ha deciso di spiegare con un manga il modo corretto di mangiare sushi

Ormai pratici nell’uso delle bacchette (hashi), con un manualità che ormai compete in destrezza con quella che sfoggiamo quando si tratta di mangiare un piatto di spaghetti con la forchetta, siamo davvero certi di saper mangiare sushi nel modo corretto?

Buongustai e semplici appassionati della cucina giapponese, riescono a gustare appieno tutto il sapore di queste prelibatezze del Sol Levante?

Di recente, grazie a una conversazione con un conoscente, l’illustratrice giapponese Eiko Oki (@oki_soroe su Twitter) è venuta a conoscenza di un piccolo suggerimento sulla maniera corretta di mangiare i nigiri che fa davvero la differenza se si vuole assaporare il vero gusto del sushi.

Illuminata da questa rivelazione, l’artista ha deciso di condividere questo “trucco” disegnando un manga che spiega come i nigiri, le polpettine di riso ovali con una fettina di pesce sopra, debbano portate alla bocca capovolte, in maniera tale che il pesce entri a contatto con la lingua fin da subito, come spiegato dalla stessa Eiko:

Come mangi il sushi?

Non sto parlando se usi le bacchette o se lo mangi con le dita. Sto parlando se lo mangi con il pesce in alto, o con il pesce in basso.

Un tempo facevo parte di quelli del “fish on top”, ma l’altro giorno qualcuno mi ha detto che il gusto del sushi è completamente diverso se lo mangi con il pesce che tocca direttamente la tua lingua.

In altre parole, stava dicendo che, poiché il senso del gusto viene dalla lingua, mangiare sushi con la questa che tocca il pesce prima del riso lo rende migliore.

Tra gli intenditori di sushi (presumo che tra voi ce ne siano molti), è risaputo che i nigiri vanno solo leggermente intinti (e non affogati) nella salsa di soia dalla parte del pesce, in maniera tale che la polpettina di riso non assorba troppa salsa e si sfaldi, ma quanti di voi sapevano che capovolgere i nigiri era il modo migliore di gustare queste prelibatezze?

Adesso attendiamo i vostri commenti appena riuscirete ad andare a mangiare nuovamente sushi provando a farlo seguendo le indicazioni del maga di Eiko Oki.

 

add your comment