L’avocado è un frutto dalle qualità nutrizionali meravigliose e dai benefici effetti per l’organismo umano: è di contrasto al colesterolo e abbonda in antiossidanti.

L’avocado: ma quali sono le sue caratteristiche da un punto di vista nutrizionale, quali sono i benefici che ci apporta e, eventualmente, quali sono le sue controindicazioni? Ed esiste un solo modo o più modi di mangiare l’avocado?

L’avocado: caratteristiche generali

L’avocado ha la capacità di rallentare il processo di invecchiamento delle cellule, è un aiuto nel contrasto al deposito di colesterolo (e pertanto è anche un grande “amico” del cuore dell’uomo). E’ fondamentale anche nella prevenzione della malattia di Alzheimer e aiuta anche nel riprendersi da periodi di depressione. Inoltre possiede ottime caratteristiche antiinfiammatorie ed aiuta ad eliminare la secchezza dei capelli. Vediamo più nel dettaglio ogni sua caratteristica.

Avocado sandwich on dark rye bread made with fresh sliced avocados from above

Se vogliamo parlare delle qualità dal punto di vista nutrizionale dell’avocado non possiamo dimenticare che esso è tra i frutti più ricchi di grassi e di proteine. Possiede anche moltissime vitamine, in particolare la vitamina A, ma anche la D, la E, la K e tutte quelle appartenenti al gruppo B. In ogni etto di avocado ci sono il diciannove percento di grassi, il sette percento di zuccheri ed il due percento di proteine. L’avocado possiede tantissime proprietà anche dal punto di vista energetico ed infatti dona ben duecentotrenta chilocalorie per ogni etto della sua polpa che viene mangiata. Anche di sali minerali ve ne sono tanti, e, nel dettaglio, troviamo soprattutto il calcio, il magnesio, il fosforo ed il potassio. In un frutto costituito per la maggior parte d’acqua, troviamo anche una elevatissima presenza di fibre.

I benefici che l’avocado regala all’organismo umano sono soprattutto in dipendenza della presenza consistente di acidi grassi linoleici ed omega 3. In buona sostanza dei grassi definiti “buoni” i quali hanno la caratteristica di inibire la formazione del colesterolo. Quindi mangiare l’avocado diviene anche un’ottima scelta per prendersi cura del proprio cuore, ma, più in generale, di tutto il sistema cardiocircolatorio.

Inoltre nell’avocado vi è anche abbondantissima presenza di antiossidanti, motivo per il quale il frutto è di contrasto alle azioni dei radicali liberi e rallenta i processi di invecchiamento delle cellule. Tra gli antiossidanti, sottolineiamo la abbondante presenza di vitamina E e di vitamina A.

Queste due vitamine hanno anche una caratteristica specifica per il benessere della nostra pelle: le ridonano l’elasticità che si può perdere con l’avanzare dell’età. Inoltre, grazie a queste due vitamine, l’avocado risulta uno degli alimenti con le migliori caratteristiche antitumorali. Mangiando regolarmente l’avocado possiamo anche porre un freno alla depressione ed innescare dei meccanismi di prevenzione contro la comparsa del morbo di Alzheimer. Poiché l’avocado è ricchissimo anche di vitamina D esso è d’aiuto nell’assorbimento del fosforo e del calcio, per cui agisce anche contro l’artrosi e l’osteoporosi. Molto noti sono anche le sue caratteristiche antiinfiammatorie.

L’avocado è anche una preziosissima fonte di lipidi e sali minerali, entrambi considerati fondamentali per il benessere del corpo umano. Un etto di avocado (prendendo in considerazione la sola polpa, la parte commestibile), donano all’organismo, sulla base delle tabelle dell’InRan, quasi quattro grammi e mezzo di proteine, ventitré grammi di lipidi e quasi due grammi di carboidrati.

Come buona parte dei cibi di origine vegetale, l’avocado, come già sottolineato, è privo di colesterolo. Inoltre un etto di polpa di avocado introduce nell’organismo dell’uomo anche quattrocentocinquanta milligrammi di potassio, due milligrammi di sodio, poco più di mezzo milligrammo di ferro e ben quarantaquattro milligrammi di fosforo.

Come già sottolineato l’avocado è una fonte molto importante di vitamine (A, C, E. D, gruppo B) e ci piaceva aggiungere, a questo riguardo, che queste contribuiscono a proteggere l’organismo umano dagli attacchi di agenti patogeni esterni (aiutano il sistema immunitario), al rafforzamento della vista, ed alla protezione dagli effetti dell’invecchiamento.

Da non dimenticare anche che l’avocado rappresenta una delle fonti di carotenoidi più diffuse, e l’assorbimento di queste sostanze viene aiutato dal contenuto in lipidi dell’avocado stesso.

L’avocado possiede un indice glicemico estremamente basso, tale valore è, difatti, di 10.

Benefici dell’avocado

L’avocado ci dà una mano nel controllo dei livelli nel sangue degli zuccheri. Apporta all’uomo una varietà di sostanze nutritizie fondamentali per il corretto svolgersi dei processi vitali del corpo umano, cosa che abbiamo visto nel paragrafo dedicato ai valori nutritizi del frutto.

Dei recenti studi condotti nell’University of Pennsylvania hanno potuto dimostrare le qualità benefiche dell’avocado nell’abbassare il tasso di colesterolo LDL (quello che viene in genere definito “il colesterolo cattivo”, per contrapporlo all’ HDL, cioè quello che viene definito “buono”).

Tra le vitamine presenti nell’avocado, la A e la E hanno un’importanza ritenuta fondamentale, in quanto agenti antiossidanti di origine naturale, contro i processi di invecchiamento e contro le malattie cosiddette “degenerative”, fornendo all’organismo umano tutte le proprietà benefiche della lotta ai radicali liberi.

La presenza del potassio presente in un avocado la si può paragonare a quella che sarebbe presente in ben tre banane. Il potassio è di fondamentale importanza per l’organismo umano perché aiuta a tenere sotto controllo la pressione arteriosa e per il reintegro dei sali minerali, ad esempio dopo una abbondante sudorazione (stagioni calde e allenamenti sportivi).

Il contenuto in lipidi di un avocado, invece, non deve allarmare, in quanto gli acidi grassi omega 3 che vengono ingeriti con il frutto sono estremamente importanti perché contrastano indesiderati innalzamenti dei livelli di colesterolo.

Pur avendo un apporto calorico elevato, l’avocado si digerisce facilmente. In America del Sud le popolazioni indigene hanno nel passato attribuito a questo frutto delle proprietà di natura afrodisiaca e lo hanno considerato un frutto appartenente al Paradiso.

Il contenuto in sali minerali, vitamine ed omega 3 dell’avocado apporta molti benefici anche alla nostra pelle ed ai nostri capelli, e le relative azioni sono sia di tipo esterno (preparazioni di impacchi e maschere con il succo dell’avocado) sia di tipo interno, semplicemente mangiandolo, come alimento.

Se qualcuno avesse qualche preoccupazione in merito al fatto che l’avocado è un frutto che viene coltivato in paesi lontani, beh, niente allarmi: esso viene tranquillamente coltivato anche nel nostro Paese, soprattutto nella bella e calda Sicilia. Infatti in taluni supermercati, e grazie anche all’azione di alcuni gruppi di acquisto solidale, si può acquistare anche e facilmente l’avocado coltivato in Italia. Non è impossibile, oltretutto, anche la coltivazione in proprio, anche sul balcone di casa.

add your comment