Mini sushi? Per gli amanti del piatto giapponese è una realtà. Il ristorante Sushiya no Nohachi di Tokyo infatti è famoso per essere l’inventore del sushi più piccolo del mondo. Il singolare piatto è realizzato abbinando il pesce crudo a un singolo chicco di riso.

Il sushi più piccolo possibile

Se siete ghiotti di specialità giapponesi o semplicemente affamati, il mini sushi del Sushiya No Nohachi del quartiere Asakusa di Tokyo potrebbe non essere esattamente il piatto ideale per voi. Se invece anche voi non potete resistere alla tentazione di assaggiare la mini specialità, potrebbe essere una tappa obbligata nel vostro prossimo viaggio nel paese del Sol Levante.

La re-invenzione del piatto tipico giapponese nasce abbinando il pesce crudo ad un singolo chicco di riso. Il processo richiede un’abilità manuale incredibile e il risultato è curiosamente singolare. I proprietari del ristorante, la famiglia Hironori, sono in grado di realizzare il mini sushi nelle versioni Toro e Chutoro (tonno), Tai (orata), Hokkigai (spisola), Uni (ricci di mare), Tako (polpo), Gari (zenzero), Tamago (uova).

L’idea nata da una sfida

L’idea originale del mini sushi nasce da un cliente che nel 2002 sfidò il figlio del proprietario per vedere quanto piccolo riuscisse a fare il piatto tipico. Nel tempo, Ikeno Hironori, ha sviluppato un’abilità tale da restringere il sushi fino alla sua più piccola componente possibile: un singolo chicco. A quanto pare il più difficile da realizzare è il sushi con riccio di mare e uova di pesce che richiedono l’utilizzo di nori, la classica alga. Per quel tipo di sushi è necessario legare l’alga alla componente in via orizzontale rendendolo un processo estremamente complicato.

I clienti abituali non sembrano più troppo impressionati ma il micro piatto continua a destare invece la curiosità dei turisti scatenando le reazioni più singolari. Secondo Ikeno Hiromori infatti ci sarebbe chi addirittura non è riuscito a trattenere le lacrime, soverchiato da troppa tenerezza.

Fortunatamente il ristorante è in grado di preparare anche sushi a dimensione normale, anzi, il mini sushi è in realtà completamente gratuito e regalato a coloro che spendono almeno una quarantina di euro, cambio alla mano, in sushi dalle dimensioni regolari.

Fonti: Togufu, Innaturale.com

add your comment